Lingue

Ritratto del fratello

Galleria d'Arte Moderna

Autore: Evaristo Boncinelli
Tipologia: scultura
Sala: sala 30

Descrizione

Il "Ritratto del Fratello", proveniente dalla famiglia dello scultore, è considerato unanimamente la prima opera personale di Boncinelli indipendentemente cioè dal lavoro che dal 1903 al 1914 svolgeva presso lo studio Brunelleschi, impresa di sculture commerciali da esportazione. Datata 1913, fu eseguita quindi nel periodo (1906-1914) in cui frequentava presso la Chiesa di Santa Croce la scuola domenicale "Pietro Dazzi" dove insegnava l'allievo del Duprè, Adolfo Galducci del quale Boncinelli era stato allievo nella scuola di piazza Donatello del 1891 al 1901. Boncinelli, modellata questa testa in casa dello stesso fratello, la mostrò allo scultore Alimondo Ciampi il quale lo incoraggiò a mandarla alla Mostra che si doveva inaugurare a Milano. Formata in gesso, fu infatti accettata dalla Commissione ed esposta alla Mostra di Brera del 1914 ma rappresentò la prima delusione per il nostro autore che non ne ebbe dalla critica alcun riconoscimento. In quest'opera il ciuffo dei capelli, la fronte aggrottata, il pizzetto, i risvolti della giacca, la camicia del colletto stondato, le pieghe della cravatta, mostrano un'indagine minuziosa dei particolari, tesa alla raffigurazione concreta della realtà con mezzi formali ancora vicini al suo lavoro di alabastrino. La scultura, in cui il busto emerge dalla base insieme a cui è "formato", ricerca soprattutto la somiglianza con il soggetto. Essa rientra nel gusto di una puntuale ritrattistica ottocentesca accademica, ancora legata all'attenzione del particolare descrittivo e ad una padronanza della forma dovuta all'abilità del mestiere. La scultura qui considerata fa parte del gruppo di opere di Evaristo Boncinelli per la cui acquisizione si rimanda all'opera dell'Inventario Giornale n. 2048

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.