Lingue

Madonna con Bambino e San Giovannino

Galleria d'Arte Moderna

Autore: Gasparo Martellini
Tipologia: dipinto
Sala: sala 4

Descrizione

L'opera è stata recuperata alla Galleria d'Arte Moderna nel 1972, restituita dal ministro Natali del Ministero dell'Agricoltura e Foreste, dove, sin dal 1952 era stato destinato all'arredamento, provenendo dai depositi di Palazzo Pitti. Il dipinto risale al nucleo delle collezioni lorenesi, poichè acquistato dal granduca nel 1820 in occasione dell'Esposizione dell'Accademia e subito collocato a Palazzo Pitti sino al 1852, quando segue il destino di tutta la raccolta di dipinti moderni riuniti al Palazzo della Crocetta e poi esposti all'Accademia di Belle Arti, in seguito Galleria d'Arte Antica e Moderna. Molti simile a questa opera è un'altra tela nella Villa di Poggio a Caiano, attribuita da Sandra Pinto a Gasparre Martellini e presentata da E. Spalletti in occasione della mostra "La Madonna nell'arte italiana" (Tokio 1982). Mentre la Madonna con il Bambino e San Giovannino di Palazzo Pitti indica nel 1820 nella tipologia dei volti, nello schema compositivo, un deciso orientamento raffaellesco, l'immagine analoga della Villa di Poggio a Caiano, mostra inflessioni maggiormente ancorate alla tradizione neoclassica anche se con una attenzione a stilemi non solo di Raffaello, ma curiosamente anche leonardeschi e quindi databile ad un periodo fra il 1815 e il 1820. L'attenzione all'opera del Sanzio era del resto favorita già in seno all'Accademia, prima cioè di diventare una scelta purista, poichè Raffaello era il maestro da imitare quale moderno vertice del bello ideale

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.