Lingue

Atalanta ed Ippomene

Giardini reali - Parco della Reggia di Caserta

Autore: Andrea Violani
Tipologia: statua

Descrizione

Si tratta della statua rappresentante Ippomene, il nipote di Nettuno che vincerà nella corsa Atalanta diventando suo sposo. A parte la vicinanza della statua di Atalanta, Ippomene è riconoscibile dai frutti che tiene nella mano, un dono fattogli da Venere, con i quali durante la corsa distrarrà l'attenzione della Vergine. Ovidio racconta nelle sue Metamorfosi:"Allora il discendente di Nettuno si decise a lasciar cadere uno dei tre frutti. Si stupì, la Vergine e incantata al pomo luccicante deviò e raccolse la sfera d'oro che rotolava". E' presumibile che la statua scolpita da Andrea Violani: "per D.Andrea Violani le tre statue di marmo di Carrara di altezza p.8 e 1/2 apprezziamo per ducati 1570 cioè ducati 580 circa statua di Atalanta e ducati 495 l'una le altre due". Si tratta comunque della penultima statua posta sull'emiciclo di sinistra della balaustrata ornante da fontana di Diana e Atteone

Photo and Text Credits: catalogo.beniculturali.it

Prova inQuadro!

Se non ti trovi al museo clicca sul link di seguito e potrai testare la nostra guida inquadrando alcune opere direttamente nella pagina DEMO.

Sei nei dintorni?

Se ti trovi nei dintorni del museo puoi raggiungerlo e inquadrando con il tuo mobile potrai scoprire l’audioguida.